BASTA AUTOLESIONISMO SUL CICLO DEI RIFIUTI NEL VCO

Ecco a voi qualche mia riflessione su quanto sta accadendo in tema di rifiuti nel nostro territorio. L’atteggiamento del Presidente Lincio e di tutta l’Amministrazione Provinciale è, come vado ripetendo da tempo, dannoso e inaccettabile. Si convochino gli amministratori e si apra una discussione trasparente su quanto sta avvenendo. Nessuno pensi di poter scaricare le responsabilità su altri, pensando di delegare quel ruolo di programmazione e coordinamento che solo la Provincia può esercitare.

Grazie a Claudio Zanotti per l’ospitalità sul blog VERBANIASETTANTA

Presidente Lincio non ci siamo!

La bassissima partecipazione dei Sindaci all’assemblea che aveva all’ordine del giorno il bilancio di previsione 2020 rappresenta lo scollamento che ormai si sta misurando tra l’Ente Provincia e il territorio. Il Presidente e la maggioranza consiliare si sottraggono al confronto su temi fondamentali per il territorio come l’edilizia scolastica e il futuro del ciclo dei rifiuti nel VCO. Lincio sostiene che in materia di rifiuti la Provincia eserciti solo un ruolo di controllo e per questa ragione non debba aprire una riflessione con i comuni. Un atteggiamento superficiale che rischia di far spendere più soldi ai comuni e fa venire meno quel ruolo di programmazione proprio dell’Ente Provincia. Per queste ragioni il Comune di Verbania, insieme ad altri 6 comuni, ha espresso voto contrario.

Inoltre non si possono accettare le continue accuse all’Amministrazione guidata da Stefano Costa che ha sempre lavorato nell’ottica dell’unità del territorio anche quando le condizioni erano oggettivamente più difficili. Se oggi Lincio può amministrare un Ente che riesce ad intravedere un futuro è anche perché chi lo ha preceduto ha fatto di tutto per evitare un dissesto annunciato. La contrapposizione politica non aiuta questo territorio a crescere, a meno che questo atteggiamento non abbia il solo scopo di nascondere le incapacità di guida politica e amministrativa di chi ha l’onere di governare la Provincia. Incapacità che emergono sempre di più su molti temi fondamentali per il futuro di tutto il Verbano Cusio Ossola.

📰Articolo di Cristina Pastore su La Stampa VCO

Dialoghi Virali #11

dialoghi

😷Oggi un dialogo a tre per la rubrica “Dialoghi Virali” con l’Assessore Emanuele Vitale di Baveno e con il Consigliere delegato di Cannobio Marco Albertella.

📻Politiche turistiche per il territorio e situazione del comparto cultura. Qualche spunto per il futuro.

🎙Un bel dialogo tra amministratori per capire come far ripartire un settore così importante per la nostra provincia.

Dialoghi Virali #10

dialoghi

😷In “Dialoghi Virali” di oggi dialogo con Mirko Altimari, Docente di Diritto del Lavoro all’Università Cattolica di Milano.

🎙Al centro del confronto ci saranno le misure di sostegno alle imprese, la sicurezza sul lavoro dopo il 4 maggio, il reddito di cittadinanza e uno sguardo sulla fase 2.

📻Un’interessante intervista su ciò che sta accadendo e che accadrà a lavoratori e imprese durante e dopo l’emergenza sanitaria.

Il mio 25 aprile

La Storia di una Paese è fatta anche dalla somma di tante storie individuali. La mia, se penso al 25 aprile, ha il volto di un giovane 19enne ossolano, di Varzo. Giordano Zanola: mio nonno, classe 1926, partigiano nelle brigate garibaldine, che ci ha lasciato purtroppo troppo presto.
La Festa della Liberazione per me è sempre stata qualcosa di estremamente personale, direi intimo. Sentita nella mia vita come si sente l’amore di un proprio parente stretto. Aveva il volto di un nonno, che ti tiene sulle sue gambe e ti racconta le ragioni di un impegno, di una scelta di campo. La resistenza partigiana ha avuto per me l’immagine di un uomo al quale devo molto di ciò che sono.
Quando mio nonno mi mostrava questa foto lo faceva sempre con orgoglio misto a timore. Aveva timore che quel fucile che si vede in mano potesse dare un messaggio sbagliato ad un bimbo. Mi ha parlato a lungo della scelta di prendere le armi, come estremo gesto, per difendere una comunità dilaniata dalla guerra e dal fascismo.
A lui, al suo socialismo della concretezza, devo l’uomo che sono diventato. E ogni 25 aprile penso a mio nonno e a tutti quelli come lui, grazie ai quali oggi, possiamo vivere liberi.

Grazie nonno, anche oggi sarai con me, come sempre sei, come sempre sarai.
Auguri a tutti e tutte!
W la Resistenza, W il 25 aprile!

Ecco perchè sostenere la Cultura è essenziale

L’appello che ho fatto qualche giorno fa partiva proprio dall’assunto che l’impatto di questa crisi sul comparto cultura rischia di essere davvero devastante. In questo grafico, tratto da una ricerca di McKinsey & Co. che mi ha gentilmente segnalato il collega Roberto Birocco, si può vedere la percentuale dei posti di lavoro a rischio nei diversi settori produttivi. La cultura è tristemente seconda in questa classifica. Abbiamo ragione a mantenere alta l’attenzione su questo tema, e ne abbiamo ancora di più perché siamo l’Italia, il primo paese al mondo per offerta artistica e culturale. Non si potrà ripartire senza l’apporto di un settore così determinante per la nostra identità collettiva. #sosteniamolacultura

company

Dialoghi Virali #8

dialoghi

😷Il dialogo di oggi è con Camilla Cupelli, giornalista che collabora con la Repubblica Torino e ha lavorato in passato a La Stampa torino e LaPresse a Milano.

🎙Mondo dei media e comunicazione ai tempi del coronavirus, situazione dei giornalisti precari e freelance e molto altro in questa nuova puntata di “Dialoghi Virali”

Dialoghi Virali #6

dialoghi

😷😷L’ospite della sesta puntata di “Dialoghi Virali” è la Psicologa Elena Gabutti. Ideatrice, insieme ad altri colleghi del VCO, del Progetto Pronto Soccorso Emotivo.   

🎙Un bel confronto sulle problematiche che questa crisi può generare sulla psiche delle persone. Nella certezza che la nostra comunità non vuole lasciare nessuno da solo.

‼Info e contatti sul progetto si trovano su: 👉https://www.ciesseti.eu/it/node/1021

☎️Per contattare il Pronto Soccorso emotivo chiama il 3701112637 o il 3497922509